Dona per aiutarci

Festa della donna, un 8 Marzo non basta!

Associazione Italiana Vittime della Violenza

Festa della donna, un 8 Marzo non basta!

Per la giornata internazionale della donna, il giorno delle mimose e del giallo, il colore della liberazione delle energie. Ma un 8 marzo non basta per occuparsi di problemi delle donne e della violenza contro le donne. Le operatrici dei centri antiviolenza si rimboccheranno le maniche come sempre e organizzeranno diverse iniziative, creeranno occasioni di incontro e di confronto sul loro lavoro e sulla loro esperienza del problema della violenza.

In alcune città i centri apriranno le porte a chi vorrà sapere che cosa è un centro antiviolenza e che cosa fa: mai più violenza sulle donne!  Un sostegno necessario perché i numeri della violenza denunciano un fenomeno in aumento. D.i.Re oggi ha pubblicato la rilevazione dei dati del 2012: sono state oltre quattordicimila le donne che hanno chiesto aiuto per violenza familiare ed extra- familiare. Il 68,69% erano italiane, il dato conferma quelli degli anni precedenti e sfata il pregiudizio che la violenza sia una questione che riguarda soprattutto donne immigrate e culture ‘involute’ rispetto alla nostra. La lettura corretta è quella della trasversalità della violenza contro le donne.

Il nostro progetto di concretizzazione del piano per l'Associazione Italiana Vittime della Violenza si basa sulla realizzazione di una casa protetta, sicura e confortevole per le donne che sono vittime di violenza: il nome della struttura è Casa dei Fiori Recisi, pensato per far sentire a proprio agio le persone che vi saranno ospitate.

Aiuta anche te la realizzazione di questo progetto, dona ora.